Turkish design today

Today is the best day to talk about
Turkish Design

Anche se sino ad oggi la creatività turca è sempre stata riferita all’artigianato, con il XXI secolo si può parlare di una vera e propria rivoluzione ed esplosione della Turchia nel campo del design, che meraviglia perfino se stessa. Designer famosi come Dafne Koz, Ayse Birsel, Inci Mutlu, Mirzat Koc, Sezgin Aksu hanno lavorato per importanti brand con successo, motivando anche i colleghi più giovani. Negli ultimi dieci anni, anche le scuole hanno iniziato a fondare numerosi dipartimenti di design. Una mobilitazione per l’istruzione che ha risvegliato le piccole aziende; molti progetti di laurea infatti hanno avuto un ruolo rilevante nello sviluppo dell’industria. Di sicuro c’è stata tanta attenzione per il progetto.  
Mostre ed eventi inoltre accolgono spesso designers e critici da tutto il mondo: i workshops eseguiti uno dopo l’altro hanno prodotto risultati che non vanno sottovalutati. Per esempio, la prima fiera del design in Turchia si è traformata in “Design week” ed infine il “Design Week” di Istambul è stato realizzato nel 2005 nell’antico ponte Galata, un ponte che non era più utilizzato per le sue antiche funzioni e che doveva essere spostato fuori dalla città. Dopo l’evento, è stata data una nuova mission al “Galata Bridge”: si è trattato infatti di un progetto di “readymade” di grande successo. La città possiede ora una nuova area per mostre. Designer ben noti come Gaetano Pesce, Andrea Branzi, Aldo Cibic, Gijs Bakker sono stati fra i primi ospiti del ponte.

About the author(s):

PAD Pages on Art & Design is an international, open access, and peer-reviewed e-journal.

info@padjournal.net

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *