Un’armena da New York

Grace, una poltrona di Silvia Ajemian e Jorge Prado.

Silvia e Jorge hanno scritto:
“Grazia” è venuta a noi mentre stavamo facendo un modello di carta di un’altra sedia. Quando abbiamo cominciato a ruotarlo nelle nostre mani e a guardarlo da angolazioni differenti, abbiamo iniziato a riflettere sul modo in cui lo spazio contiene l’oggetto e a come l’oggetto definisca lo spazio intorno ad esso. “Grazia” ha un profilo nettamente definito che fa apparire la sedia monolitica. Tuttavia, girandoci intorno, la silhouette risulta come scavata e le linee di contorno definiscono spazi vuoti all’interno della sedia. Ciò le conferisce leggerezza. Il movimento tra le due opposte percezioni dà energia allo spazio in cui la sedia è inserita.
Attualmente stiamo lavorando ad un’altra versione di “Grazia” con cuscini.

Grazie
Silva Ajemian and Jorge Prado

About the author(s):

PAD Pages on Art & Design is an international, open access, and peer-reviewed e-journal.

info@padjournal.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *